stagione 2018/2019

dal 9 al 21 ottobre

Max&Max capitolo II

regia Jacopo Bezzi
con Elisa Rocca e Massimo Roberto Beato

Dal martedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA VAI ALLA SCHEDA 

Un unico spazio vitale, due attori ai quali è affidato il compito di portare sulla scena due esseri umani unici, con le loro contraddizioni, i loro dubbi, le loro certezze…l’amicizia e l’amore che legano un ragazzo e una ragazza omosessuali. Lui è uno studente americano di buona famiglia, lei una borderline strappata dal seno della madre lesbica dagli assistenti sociali britannici. Insieme costruiscono un sodalizio straordinario che scandalizza persino i gruppi studenteschi omosessuali, troppo integralisti per accettare che un gay conviva con una lesbica. Il vorticoso gioco di scambi di ruolo, di mascheramenti e di inaspettate rivelazioni, viene “danzato” dai suoi protagonisti in uno spazio quasi vuoto, con uno stand di abiti vintage e due cubi per evocare gli ambienti più disparati, dall’interno delle discoteche all’appartamento dove vanno a vivere. L’azione è scandita dal ritmo serrato tra due individui che si attraggono e si respingono, si insultano e si abbracciano, si svestono e si cambiano d’abito, nel disperato tentativo di essere se stessi. Il dialogo crudo, acido e graffiante si alterna a parti monologanti in prima e terza persona, attraverso i quali i personaggi raccontano se stessi, il loro passato familiare e l’ambiente che li circonda.


dal 25 al 28 ottobre

El Panadero/la masa madre

di Ettore Nigro e Dario Tamiazzo
con Ettore Nigro
una produzione Teen Theatre

Dal giovedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA  VAI ALLA SCHEDA 

Sante è un ragazzo che vuole diventare fornaio perchè ha un sogno: fare il pane per tutti. E così lotta tutti i giorni per mantenere viva la pasta madre, che ha ereditato dal nonno. Parte alla volta di Buenos Aires dove inizia la lotta insieme ai compagni per salvaguardare la naturalezza del pane e distribuirlo a tutti, segnando la storia politica e gastronomica dell’Argentina.

dal 6 al 25 novembre

I segreti della camera rosa

Collana di testi del teatro comico dell’Ottocento/Novecento ideata da Lorenzo Salveti

Si comincia con

LUI E LEI

di AA. VV. – Prima Puntata –
regia di Jacopo Bezzi
con Monica Belardinelli, Matteo Tanganelli e Veronica Rivolta

Dal martedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA


dal 11 al 30 dicembre
Serata speciale Capodanno 31 dicembre doppia replica ore 19,00 e ore 21,30

Il mistero della camera gialla

di Massimo Roberto Beato dal Romanzo di Gaston Leroux
con Massimo Roberto Beato, Sofia Chiappini, Melania Fiore e Pavel Zelinskiy

Dal martedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA

Una giovane donna viene assassinata mentre dorme in una stanza, nel maniero di famiglia nel nord della Francia; eppure porta e finestre sono saldamente chiuse dall’interno e quindi senza alcuna possibilità di fuga per l’assassino. A risolvere l’enigma, diabolico ed intricatissimo, è chiamato l’ispettore Larsan aiutato dal giovane reporter Roulettabille, attraverso apparizioni, segreti, misteri ed una buona dose dell’immancabile “suspance”.

dal 17 al 20 gennaio

CHET!

di Laura Tornabene
con Giovanni Arezzo

Dal giovedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA

Martin è il primo e unico amico di Chesney Henry Baker jr, più noto come Chet Baker, e ne racconta la vita, la musica e la morte per suicidio; un’esistenza quella del genio del jazz scandita dai ricordi, felicità, solitudine: tutto ciò che rimane di uno dei più noti trombettisti e cantanti americani, famoso per il suo stile cool lirico ed intimista.

dal 24 al 27 gennaio

La cena

di e con Giovanni Greco

Dal giovedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA

Una cena che si svolge in solitudine ogni sera. Tanti ospiti invisibili. La padrona di casa è Nadezda Mandelstam, moglie del più grande poeta russo del secolo scorso, Osip Mandelstam, morto in un gulag a seguito delle persecuzioni staliniane. Su di lui e sulla sua meravigliosa poesia sarebbe sceso l’oblio, se la moglie non avesse nel tempo imparato a memoria migliaia di quei versi, ripetendoli per mesi e per anni, mentre sfuggiva agli artigli di Stalin. Ma la cena di questa sera non sarà come le altre…

dal 5 al 17 febbraio

D’Annunzio mondano

di Maricla Boggio
regia Jacopo Bezzi
con Massimo Roberto Beato, Alberto Melone, Sofia Chiappini, Matteo Tanganelli ed Elisa Rocca

Dal martedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA

I personaggi di questi brevi atti sono balzati fuori dalle agili cronache mondane a respirare con vita propria la libertà del teatro attraverso un susseguirsi di mondi, nei quali rappresentare le loro vicende con ironia, crudeltà, divertimento in una chiave critica addirittura grottesca. D’Annunzio stesso si meraviglia nel vedere rivelati in scena vezzi, pettegolezzi, tradimenti e sentimenti della sua amata Roma Umbertina.

dal 21 al 24 febbraio

Pagine Strappate

di A. Cirri.
regia Masaria Colucci, assistente regia Vincenzo Longobardi
con Masaria Colucci, Vincenzo Longobardi, Rosario Gargiulo, Carmela Rossi, Mauro Toscanelli
produzione Ass.culturale Il Camerino

Dal giovedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA

Un medico ed un assistente sociale vanno a far visita ad una malata e a suo figlio; saranno questi ultimi due a far capire che, nonostante una malattia devastante, esiste un linguaggio diverso e speciale attraverso il quale un’ammalata riesce a far sentire la sua presenza, il suo amore e le sue necessità, attraverso vibrazioni, sguardi ed emozioni.

dal 7 al 10 marzo

Hamletà

di e con Melania Fiore
con la partecipazione di Aldo E. Castellani
produzione Rdf Teatro

Dal giovedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA

Cos’è la follia? Cos’è la paura? Cos’è l’amore? Com’è essere diversi e scoprirsi fragili in un mondo dove tutti sono lobotomizzati, ingoiati dall’ingranaggio di una società sempre più consumista e sterile, dove tutti hanno dimenticato i loro padri? Hamleta’ come il suo famoso alterego principe di Danimarca è soprattutto la storia di un’anima. La storia della scoperta di sé dopo un lungo viaggio verso una consapevolezza amara: struggente, racambolesco, metafisico, ironico e straordinario.

dal 19 al 31 marzo

Il deserto dei tartari

di Dino Buzzati, adattamento di Massimo R. Beato
regia Elisa Rocca
con Massimo Roberto Beato, Matteo Tanganelli, Alberto Melone

Dal martedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA

Il tenente Drogo prende servizio alla Fortezza Bastiani, ultimo avanposto ai confini settentrionali del Regno che domina un desolato deserto. La sua vita non sarà quella di un militare qualunque, ma di un uomo pieno di ambizioni che presto però perderà il contatto con la realtà. Fronteggiare i Tartari e combatterli sarebbe l’unica via per restituire alla Fortezzala sua importanza e dimostrare a tutti il proprio valore.

dal 2 al 5 maggio

Signorotte

drammaturgia e regia Massimo Odierna
con Viviana Altieri, Elisabetta Mandalari, Sara Putignano. Produzione Progetto Goldstein. Compagnia Bluteatro

Dal giovedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00

ACQUISTA

Tre amiche di vecchia data si ritrovano dopo molti anni dal loro ultimo incontro al funerale del marito di una delle tre. Si innesca tra loro un fitto dialogo, un viaggio a ritroso fatto di ricordi spensierati, sogni, promesse. Il passato ambiguo delle tre donne andrà a comporre un puzzle che rivelerà un affresco cinico, grottesco, spesso dissacrante sulla condizione esistenziale della donna oggi, durante il proprio unico ed imprevedibile viggio di vita.